Collirio per occhi rossi e terapia anti-glaucoma

Collirio per occhi rossi e terapia anti-glaucoma

L’occhio rosso è un disturbo molto frequente, spesso segno di un’infiammazione oculare.  Può essere associato a secchezza oculare, irritazione, bruciore, sensazione di corpo estraneo, fotofobia, infiammazione della congiuntiva, visione distorta ed utilizzo di lenti a contatto

L’utilizzo di un collirio per occhi rossi (privo di conservanti) ed il ricorso ad una corretta igiene del bordo palpebrale possono contribuire al benessere oculare generando sollievo e contrastando in maniera efficace l’arrossamento della parte bianca dell’ occhio. Le gocce oculari per occhi stanchi e rossi possono essere prescritte dopo un’opportuna visita di controllo, soprattutto, se il disturbo persiste ed in presenza di glaucoma.

In caso di occhio rosso – in inglese Ocular Surface Disease (OSD) – particolare attenzione dovrebbe essere rivolta ai pazienti con glaucoma. La OSD, infatti, può rappresentare un problema nella gestione della terapia topica ipotonizzante cronica. È stato riportato che circa il 56.9% delle donne e il 45,7% degli uomini in terapia per il glaucoma presenta sintomi legati all’occhio rosso (OSD). 

La presenza di occhi arrossati e occhi irritati può essere uno dei motivi di interruzione della terapia anti-glaucoma. L’occhio rosso o irritato genera una scarsa aderenza della terapia e,quindi, una mancata efficacia di quest’ultima.

Un altro aspetto da non sottovalutare in pazienti con glaucoma ed OSD è quello della ridotta efficacia della terapia anti-glaucoma (trattamento topico ipotonizzante). Infatti, una superficie oculare alterata che presenta un’infiammazione diventa un tessuto attraverso il quale le molecole ipotonizzanti hanno una ridotta capacità di penetrazione. Cosa comporta? Una mancata efficacia farmacologica ed un incremento della tossicità.

Verificare la salute della superficie oculare nei pazienti affetti da glaucoma è importante. 

Essa va monitorata sia al momento della prescrizione della terapia ipotonizzante, sia periodicamente durante il follow-up. La prescrizione di un collirio per occhi rossi e bruciore o di un collirio per occhi rossi e stanchi con effetto lubrificante, può servire come trattamento coadiuvante nella terapia del glaucoma. Questo può migliorare la sintomatologia da occhio rosso e occhio secco

In particolare, un collirio decongestionante per occhi rossi a base di acido ialuronico, estratto di Echinacea e aminoacidi ha proprietà idratanti e lubrificanti. Tali proprietà mitigano gli effetti della risposta infiammatoria causata dai colliri ipotonizzanti utilizzati per la terapia anti-glaucoma. 

A prescindere dalla terapia anti-glaucoma un collirio per occhi rossi da lenti a contatto o un collirio per occhi rossi da computer, occhi rossi da congiuntiviti allergiche o da congiuntiviti virali e così via, dovrebbe garantire una formulazione multidose senza conservanti per rispettare la delicata fisiologia della superficie oculare. 

L’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) ha, infatti, suggerito che l’uso di conservanti dovrebbe essere evitato nei pazienti che non tollerano colliri contenenti conservanti e in coloro che seguono un trattamento a lungo termine.

I gel lacrimali a base di Carbopol 980 (polimero con elevata viscosità) migliorano e prolungano il tempo di permanenza del sostituto lacrimale sulla superficie oculare. L’effetto idratante e lubrificante può essere aumentato dalla presenza dell’estratto di Aloe, conosciuto per le sue innumerevoli proprietà benefiche sulla superficie oculare. Il vantaggio sarà tanto maggiore quanto maggiore sarà la permanenza del sostituto lacrimale sulla superficie oculare. 

Le formulazioni in gel risultano certamente le più indicate nelle forme di OSD severe.

Chiudi il menu
×

Carrello

Close Panel
nel carrello (0.00)

Buy for 4.00 more and get free shipping
0